THE KNIGHTS

Forum di Esoterismo,Religioni,Civiltà Antiche,Psicologia,Parapsicologia,Cultura sui Cavalieri della Tavola Rotonda
 
IndiceCalendarioFAQCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccedi

Condividi | 
 

 LA CADUTA DELL'ANGELO PORTATORE DI LUCE

Andare in basso 
AutoreMessaggio
TRISTAN



Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 18.08.07

MessaggioTitolo: LA CADUTA DELL'ANGELO PORTATORE DI LUCE   Sab Ago 18, 2007 10:34 am

La donna e il dragone

1 Poi apparve nel cielo una scena significativa: una donna vestita di sole con la testa coronata da dodici stelle e la luna sotto i piedi.
2 Era incinta e gridava per le doglie del parto.
3 All'improvviso nel cielo apparve un altro segno, ecco, un grande drago rosso con sette teste, dieci corna e sette diademi.

4 Con la coda trascinava la terza parte delle stelle, e la scaglio sulla terra. Il drago si fermo davanti alla donna che stava per partorire, pronto a divorare il bambino, non appena fosse nato.
5 La donna diede alla luce un maschio: quello che dovrà governare tutte le nazioni con uno scettro di ferro. Questo bambino fu rapito e portato su da Dio, presso il suo trono,
6 mentre la donna fuggì nel deserto, in un luogo che Dio le aveva preparato. Là lo avrebbe curato per milleduecentosessanta giorni.
7 Poi vi fu una battaglia in cielo: Michele e i suoi angeli combatterono contro il drago e i suoi eserciti di angeli.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
TRISTAN



Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 18.08.07

MessaggioTitolo: Re: LA CADUTA DELL'ANGELO PORTATORE DI LUCE   Sab Ago 18, 2007 10:35 am

8 Ma il drago non riuscì a vincere e nel cielo non ci fu più posto per loro.
9 Questo grande drago, l'antico serpente, chiamato "diavolo" e "Satana", quello che imbroglia il mondo intero, fu scaraventato giù sulla terra, ed anche i suoi angeli con lui.
10 Allora udii nel cielo una voce potente che diceva: "Finalmente! è giunta la salvezza, la potenza e il regno del nostro Dio e l'autorità del suo Cristo, perché l'accusatore dei nostri fratelli, quello che giorno e notte li accusava davanti a Dio, è stato cacciato.
11 Essi l'hanno vinto col sangue dell'Agnello e con la loro testimonianza. Non si sono curati della propria vita, neppure quando si sono trovati faccia a faccia con la morte.
12 Percio, festeggiate, o cieli! E voi, abitanti dei cieli, gioite! Povera terra e povero mare, perché il diavolo è sceso fra voi pieno di furore, sapendo che gli resta ben poco tempo!"
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
TRISTAN



Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 18.08.07

MessaggioTitolo: Re: LA CADUTA DELL'ANGELO PORTATORE DI LUCE   Sab Ago 18, 2007 10:36 am

13 E quando il drago si trovo precipitato sulla terra, si mise ad inseguire la donna che aveva partorito il figlio maschio.
14 Ma alla donna furono date le due ali della grande aquila, perché potesse volare nel deserto, nel suo rifugio, dove per tre anni e mezzo trovo cibo e protezione contro il serpente.
15 Il serpente, allora, vomito dalla sua bocca dietro alla donna un fiume di acqua, perché la corrente la travolgesse.
16 Ma la terra aiuto la donna: spalanco la sua bocca e inghiottì il fiume che il drago aveva vomitato.
17 Allora il drago, furibondo contro la donna, se ne ando a far guerra al resto dei suoi figli: quelli che osservano i comandamenti di Dio e confessano di appartenere a Gesù.
18 Poi il drago si fermo sulla spiaggia in riva al mare.


Ultima modifica di il Sab Ago 18, 2007 1:10 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
TRISTAN



Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 18.08.07

MessaggioTitolo: Re: LA CADUTA DELL'ANGELO PORTATORE DI LUCE   Sab Ago 18, 2007 10:55 am

Jacob Lorber:
"Quando la Divinità,attraverso processi che per voi rimarranno sempre misteriosi,ebbe individuato e riconosciuto in sè lo spirito creativo e comprensivo del tutto,sorsero in lei un fermento e una tensione potenti,ed essa cosi parlò a se stessa:-Io voglio emanare da Me,le Mie idee,affinchè in esse Io possa vedere di quali cose sono capaci le Mie forze!-Poichè finche non c'è attività,la Divinità può conoscere se stessa solo in maniera limitata.Soltanto nelle opere può riconoscere sempre di più la propria potenza e se ne rallegra.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
TRISTAN



Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 18.08.07

MessaggioTitolo: Re: LA CADUTA DELL'ANGELO PORTATORE DI LUCE   Sab Ago 18, 2007 10:59 am

La Divinità volle dunque creare e disse ancora a se stessa:"In Me riposa tutta la forza dell'Eternità;creiamo,dunque,un essere che sia provvisto di ogni forza come Me,in modo tale che porti in sé quelle proprietà nelle quali Io possa riconoscre Me stesso.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
TRISTAN



Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 18.08.07

MessaggioTitolo: Re: LA CADUTA DELL'ANGELO PORTATORE DI LUCE   Sab Ago 18, 2007 11:01 am

FU ALLORA CREATO UNO SPIRITO IL QUALE FU CORREDATO DI OGNI FORZA AL FINE DI MOSTRARE SERENAMENTE ALLA DIVINITA' LE FORZE CHE IN ESSA RIPOSAVANO.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
TRISTAN



Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 18.08.07

MessaggioTitolo: Re: LA CADUTA DELL'ANGELO PORTATORE DI LUCE   Sab Ago 18, 2007 11:06 am

Se ora io vi dico che questo primo spirito creato si chiamava LUCIFERO(cioè colui che porta la Luce),capirete perchè si chiamasse cosi ed in nessun altro modo che cosi.Egli portava in sé la LUCE della CONOSCENZA,e come primo essere spirituale,era in grado di riconoscere con chiarezza i limiti delle polarità interiori spirituali.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
TRISTAN



Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 18.08.07

MessaggioTitolo: Re: LA CADUTA DELL'ANGELO PORTATORE DI LUCE   Sab Ago 18, 2007 11:20 am

Egli,provvisto della Mia piena potenza,chiamò ora in vita altri esseri,in tutto simili a lui...ed essi furono parimenti autocreativi e provvisti di tutta la forza del Mio spirito.Lucifero, ben sapendo di dover rappresentare in sé il polo opposto di Dio,credette ora di essere in grado di assorbire in un certo senso in sé la Divinità e commise l'errore di ritenere di poter assume in sé,come essere creato e quindi finito,l'infinito stesso.Il finito,però,non potrà mai comprendere l'infinito,ciò nonostante Lucifero credette nella follia di poter tenere prigioniera la Divinità.In questo modo prese la sua posizione corrotta,si allontanò dal centro del Mio cuore e fu preso sempre più dal falso desiderio di riunire intorno a sé le creature sorte da Me per opera sua,per dominare gli spazi popolati da esseri di ogni tipo.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
TRISTAN



Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 18.08.07

MessaggioTitolo: Re: LA CADUTA DELL'ANGELO PORTATORE DI LUCE   Sab Ago 18, 2007 11:33 am

Sorse cosi un conflitto,cioé la separazione delle parti,che infine fece si che il potere conferito a Lucifero fu da me ritirato ed egli rimase con i suoi seguaci privi di potenza e di forza creativa.
Si presentò naturalmente il problema:che accadrà ora di questo esercito di caduti,che sono come morti,cioè inattivi?
C'erano due vie.
La prima era questa:annientare Lucifero con il suo seguito,per crearne,poi, un secondo,che però,propabilmente,avrebbe compiuto il medesimo errore,poichè non poteva essere creato uno spirito perfetto completamente libero da Me e quindi non dipendente dalla Mia volontà.Non era una difficoltà creare delle macchine in grado di eseguire i Miei ordini senza volontà propria,ma non era questo lo scopo.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
TRISTAN



Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 18.08.07

MessaggioTitolo: Re: LA CADUTA DELL'ANGELO PORTATORE DI LUCE   Sab Ago 18, 2007 11:42 am

Per ottenere LA LUCE DELL'AUTOCOSCIENZA,la via seguita fino ad allora era l'unica.In che modo però Lucifero, la cui caduta era avvenuta solo a causa di un errore,si sarebbe in seguito conquistata la possibilità di rimediare a questo errore?
E dove sarebbe la Mia saggezza se io non avessi conosciuto e previsto fin dall'inizio la possibilità di una caduta?
E soprattutto:dove sarebbe il Mio amore,se esso non avesse rinunciato alla distruzione,trovando anzi nella saggezza un mezzo per ricondurre gli esseri perduti alla LUCE DELLA CONOSCENZA e farli rimanere nel giusto equilibrio delle qualità polari? Non rimaneva dunque che la seconda via :quella che voi vedete realizzata nella creazione materiale.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
TRISTAN



Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 18.08.07

MessaggioTitolo: Re: LA CADUTA DELL'ANGELO PORTATORE DI LUCE   Sab Ago 18, 2007 11:53 am

Un cristallo una volta cristallizzato,non può più essere modificato nella sua essenza,cristallizza come romboedro,esaedro e ottaedro,a seconda della forma corrispondente al suo carattere.
Se però il cristalli non sono riusciti perfettaente puri,bisogna scioglierli con il calore-L'AMORE-per poter poi cristallizzarli di nuovo quando la calda corrente dell'amore si sarà raffreddata,il che corrisponde alla liberazione della vostra volontà.
A questo punto è possibile formare ancora bei cristalli nuovi,ed ogni chimico prudente sarà capace di ottenere cristalli il più possibile puri,chiari e grandi per i suoi scopi.
Vedete,Io sono questo chimico!

IO SCIOLGO IN UNA CORRENTE D'AMORE I CRISTALLI DIVENUTI IMPURI,cosi è stato per Lucifero ed i suoi seguaci e li faccio cristallizzare di nuovo affinchè divengano puri.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
TRISTAN



Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 18.08.07

MessaggioTitolo: Re: LA CADUTA DELL'ANGELO PORTATORE DI LUCE   Sab Ago 18, 2007 12:10 pm

Voi sapete bene come questo avvenga:
occore che lo spirito passi attraverso il mondo minerale e poi vegetale,su,su fino all'UOMO.
Poichè l'Anima di Lucifero comprende tutta la creazione materiale,e deve quindi esprimersi anche in forma umana.
Per questo fu creato il mondo materiale,l'intero Universo,l'Uomo.In lui,a seconda il grado della loro malvagità,gli spiriti furono rivestiti di materia,esposti a lotte,tentazioni e dolori; in primo luogo per portarli,gradualmente,attraverso queste condizioni di vita,alla comprensione dei loro errori,ed in secondo luogo per dare inizio in questo modo al loro VOLONTARIO RITORNO:ovunque,infatti,per PRIMA COSA,c'è
IL PRINCIPIO DI LIBERTA',e il principio di perfezionamento viene come secondo.
Tutta al creazione visibile consiste solo di particole del grande spirito di Lucifero e del suo seguito caduto e bandito...nella MATERIA.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
TRISTAN



Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 18.08.07

MessaggioTitolo: Re: LA CADUTA DELL'ANGELO PORTATORE DI LUCE   Sab Ago 18, 2007 12:18 pm

Vedete,dunque,cosa Io faccio a causa di un unico ANGELO SUPERBO?
Io vi dico che non sarebbe mai stata creata la Terra,ne il Sole,né alcun'altra cosa materiale se quest'unico fosse rimasto sottomesso.
Nella CRESCITA dei miei innumerevoli,imperfetti figli,nella loro crescente capacità di conoscenza,nel loro perfezionamento e ,nella loro sempre più elevata attività,è insita la Mia più Alta BEATITUDINE.La vostra gioia per una più perfetta capacità conquistata con fatica,è anche la Mia GIOIA.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
TRISTAN



Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 18.08.07

MessaggioTitolo: Re: LA CADUTA DELL'ANGELO PORTATORE DI LUCE   Sab Ago 18, 2007 12:46 pm

"ADESSO VOI SIETE SOLTANDO COME EMBRIONI NEL GREMBO MATERNO.PERO' ERAVATE SPIRITO E DIVENTERETE NUOVAMENTE SPIRITO"
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
TRISTAN



Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 18.08.07

MessaggioTitolo: Re: LA CADUTA DELL'ANGELO PORTATORE DI LUCE   Sab Ago 18, 2007 12:49 pm

"IN OGNI UOMO CHE VIVE SECONDO LA MIA PAROLA E VIENE DI NUOVO GENERATO ATTRAVERSO LA PAROLA E LA REDENZIONE,IO RITROVO IL FIGLIO PERDUTO CHE RITORNA ALLA GRANDE CASA PATERNA."
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
TRISTAN



Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 18.08.07

MessaggioTitolo: Re: LA CADUTA DELL'ANGELO PORTATORE DI LUCE   Sab Ago 18, 2007 12:56 pm

" IN VERITA' TUTTA LA MATERIA DI CUI E' COSTITUITO L'UNIVERSO E' OPERA DI DIO ED IN ESSA E' CELATO IL DIVINO"

"VI SI TROVANO,PERO',ANCHE MENZOGNA,INGANNO E TRAVIAMENTO,DA CUI DERIVANO INVIDIA,ORGOGLIO,SUPERBIA,PERSECUZIONE ED OGNI ALTRO VIZIO SENZA LIMITI DI NUMERO E MISURA:E QUESTE FALSITA',MENZOGNE ED INGANNI SONO,DAL PUNTO DI VISTA SPIRITUALE,"SATANA",E I VARI VIZI CHE NE DERIVANO SONO CIO' CHE SI CHIAMA "DIAVOLO".
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
VERITAS
Ospite



MessaggioTitolo: Re: LA CADUTA DELL'ANGELO PORTATORE DI LUCE   Dom Ott 25, 2009 4:26 pm

IN VERITA' VI DICO CHE IL PORTATORE DI LUCE NON RIBELLE FU' MA ASSEGNATARIO DA DIO DEL COMPITO DI RAPPRESENTARE IL MALE SENZA DI ESSO LA CREATURA PER ECCELLENZA DIVINA AL DI SOPRA DEGLI ANGELI E POSTA SOLO AL DI SOTTO DI DIO NON AVREBBE AVUTO LA POSSIBILITA' DEL LIBERO ARBITRIO ESSENDOCI SOLO AMORE DI DIO PERTANTO DIO ORDINO AL PORTATORE DI LUCE DI RAPPRESENTARE IL MALE E' TENTARE L'UOMO AFFINCHE QUESTI AVESSE COSCIENZA DELL'AMORE INFINITO DELL'UNICO DIO.
QUINDI RISPETTO VERSO CHI HA UBBIDITO AL SUPREMO VOLERE DEL CREATORE E NON CADERE NELLE SUE TENTAZIONE PER MERITARE LA LUCE DI DIO.
Torna in alto Andare in basso
TESEO
Admin
avatar

Numero di messaggi : 577
Data d'iscrizione : 10.08.07

MessaggioTitolo: Re: LA CADUTA DELL'ANGELO PORTATORE DI LUCE   Dom Nov 15, 2009 2:54 pm

Si, rispetto soprattutto a chi ha ubbidito alla volontà di Dio,
Razionalmente il tutto non quadra. Sembra un ragionamento tortuoso.
Non sono in grado di capire perchè Dio abbia voluto agire in questo modo.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Sephira
Admin
avatar

Numero di messaggi : 138
Data d'iscrizione : 25.05.08

MessaggioTitolo: Re: LA CADUTA DELL'ANGELO PORTATORE DI LUCE   Mar Nov 17, 2009 10:39 pm

"In Verità Vi dico".... assolutamente un preludio "impressionate" per i più che amano farsi passare per acculturati, ma qui non c'è di apostrofarsi in maniera così eclatante, già che c'eri potevi usare anche il plurale maestatis !!!

Allora chi è il caduto?Evidentemente si parla di Lucifero, colui che porta la luce, in origine l'Angelo più bello, maestoso ed importante tra la schiera degli arcangeli vicini a Dio, ma oltre Lucifero ci sono altri angeli caduti i cosidetti Vigilanti, coloro che per il semplice motivo di avere istruito gli uomini, insegnando le scienze, la medicina e le arti magiche, e per aver ceduto al richiamo sessuale delle donne mortali concependo con esse i veri eroi del mondo, sono stati catapultati via dalle schiere celesti, o per meglio dire esiliati per millenni nel cuore della Terra, come viene riportato da Enoch il patriarca nei suoi scriti.
Qui sorge la domanda, visto che Lucifero non viene menzionato tra questa schiera di deportati divini, stava già da solo nel suo nuovo regno ed ha accolto anche questi suoi ex subordinati, o semplicemente sono due situazioni distinte e separate?
Altro punto, il concetto del caduto rispecchia molto ampliamente il concetto del demiurgo.
Nella Genesi, infatti si parla di un Dio e di Un signore, mentre Dio faceva una cosa il Signore in contemporanea ne faceva un altra.
Sorvolando il concetto che Dio è Onnipotente e può fare infinite cose in uno schiocco di dita , pare chiaro ed eccessivamente sottolineato che, nella Genesi, si vogliano delineare due figure distinte e separate, due tizi chiamati Dio e Signore, da qui il conceto che esiste un demiurgo o per meglio dire una divinità minore che plasma la materia ma non ne sa imprimere la perfezione divina.
Da qui ancora sorge un altro punto, Il Dio che domina i cieli, e Rex Mundis.
Rex Mundis alias Lucifero, sarebbe per l'appunto il re del mondo, ossia quel Dio che ha creato la vita sulla terra: animali, vegetali e anche l'uomo.
L'essere umano quindi creazione del Rex Mundis, è un essere imperfetto, mortale fatto di materia che si deteriora con il tempo, e quindi Rex Mundis essendo un ex arcangelo non possiede i poteri del vero Dio superiore, ma può avvicinarsi ed ha il dono della vita.
Lucifero, quale angelo caduto, viene anche deto Satana (dall'antico ebraico nemico) ma questo è un appellativo che gli è stato dato in seguito insieme a quello di demonio o diavolo, e viene raffigurato come un essere mostruosamente terrificante, ma questo solo perchè nel periodo medievale si sentiva l'esigenza e l'obbligo, di accingere da figure pagane dai tratti precisi (vedi il dio Pan) e cucirle addosso all'angelo caduto, solo per intimorire la masa ignorante e debole, e creare proselitismo.
Lucifero non ha questo aspetto lui continua a conservare il suo aspetto perfeto ed angelico...evidentemente il suo ruolo, compito ma soprattutto la sua figura sono quelli descritti da Jonh Milton in Paradise Lost (paradiso perduto), cioè quello di un essere perfetto calato nel tartaro per svelare all'uomo la Provvidenza eterna, questa chiave di lettura in primis
risiede proprio nel nome di Lucifero ossia portatore di Luce.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
TESEO
Admin
avatar

Numero di messaggi : 577
Data d'iscrizione : 10.08.07

MessaggioTitolo: Re: LA CADUTA DELL'ANGELO PORTATORE DI LUCE   Gio Nov 19, 2009 12:21 am

Quando la Divinità,attraverso processi che per voi rimarranno sempre misteriosi,ebbe individuato e riconosciuto in sè lo spirito creativo e comprensivo del tutto,sorsero in lei un fermento e una tensione potenti,ed essa cosi parlò a se stessa:-Io voglio emanare da Me,le Mie idee,affinchè in esse Io possa vedere di quali cose sono capaci le Mie forze!-Poichè finche non c'è attività,la Divinità può conoscere se stessa solo in maniera limitata.Soltanto nelle opere può riconoscere sempre di più la propria potenza e se ne rallegra.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
TESEO
Admin
avatar

Numero di messaggi : 577
Data d'iscrizione : 10.08.07

MessaggioTitolo: Re: LA CADUTA DELL'ANGELO PORTATORE DI LUCE   Gio Nov 19, 2009 12:24 am

Bene Sephira, come al solito sei portatore di luce...scusa se sono ermetico e criptico,ma tu sei più esaustiva. Spero che il forum si risvegli grazie a te.Però sappi che le cose che sono sotto la cenere prima o poi appariranno e,come l'Araba Fenice ritorneranno a nuova vita.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
TESEO
Admin
avatar

Numero di messaggi : 577
Data d'iscrizione : 10.08.07

MessaggioTitolo: Re: LA CADUTA DELL'ANGELO PORTATORE DI LUCE   Gio Nov 19, 2009 12:28 am

Rex Mundis alias Lucifero, sarebbe per l'appunto il re del mondo, ossia quel Dio che ha creato la vita sulla terra: animali, vegetali e anche l'uomo.
L'essere umano quindi creazione del Rex Mundis, è un essere imperfetto, mortale fatto di materia che si deteriora con il tempo, e quindi Rex Mundis essendo un ex arcangelo non possiede i poteri del vero Dio superiore, ma può avvicinarsi ed ha il dono della vita.


E' proprio rimarchevole questo.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
TESEO
Admin
avatar

Numero di messaggi : 577
Data d'iscrizione : 10.08.07

MessaggioTitolo: Re: LA CADUTA DELL'ANGELO PORTATORE DI LUCE   Gio Nov 19, 2009 12:30 am

Nella Genesi, infatti si parla di un Dio e di Un signore, mentre Dio faceva una cosa il Signore in contemporanea ne faceva un altra.
Sorvolando il concetto che Dio è Onnipotente e può fare infinite cose in uno schiocco di dita , pare chiaro ed eccessivamente sottolineato che, nella Genesi, si vogliano delineare due figure distinte e separate, due tizi chiamati Dio e Signore, da qui il conceto che esiste un demiurgo o per meglio dire una divinità minore che plasma la materia ma non ne sa imprimere la perfezione divina.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
TESEO
Admin
avatar

Numero di messaggi : 577
Data d'iscrizione : 10.08.07

MessaggioTitolo: Re: LA CADUTA DELL'ANGELO PORTATORE DI LUCE   Gio Nov 19, 2009 12:36 am

Ammenocchè la materia e l'uomo possano evolversi attraverso varie fasi e varie trasformazioni e dall'imperfezione si possa giungere alla perfezione,quindi arrivare a Dio. O siamo noi stessi degli Dei e abbiamo dimenticato?
Credo che se ciò fosse vero,si spiegherebbe la figura di TESEO che cerca di trovare la via per uscire dal labirinto.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
TESEO
Admin
avatar

Numero di messaggi : 577
Data d'iscrizione : 10.08.07

MessaggioTitolo: Re: LA CADUTA DELL'ANGELO PORTATORE DI LUCE   Gio Nov 19, 2009 12:41 am

Ovviamente non pensare a me,il mio è soltanto un nick,però a volte mi sembra di avere un barlume di coscienza, come se non fosse un nick. Sarò uno dei tanti TESEO sparsi nel mondo,alla ricerca della VERITA'...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: LA CADUTA DELL'ANGELO PORTATORE DI LUCE   

Torna in alto Andare in basso
 
LA CADUTA DELL'ANGELO PORTATORE DI LUCE
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» I Diari dell'Angelo Custode
» data 11.11.11
» Caratteristiche di Mahasiah
» Sentenza della Corte Costituzionale n.127 dell'8 aprile 2010 (centri di raccolta)
» cerco appunti di ARCHEOLOGIA E STORIA DELL'ARTE GRECO E ROMANA e di ARCHEOLOGIA CRISTIANA

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
THE KNIGHTS :: THE KNIGHTS FORUM :: Eysebia-
Andare verso: