THE KNIGHTS

Forum di Esoterismo,Religioni,Civiltà Antiche,Psicologia,Parapsicologia,Cultura sui Cavalieri della Tavola Rotonda
 
IndiceCalendarioFAQCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccedi

Condividi | 
 

 A BORDO DEI DISCHI VOLANTI

Andare in basso 
AutoreMessaggio
TESEO
Admin
avatar

Numero di messaggi : 577
Data d'iscrizione : 10.08.07

MessaggioTitolo: A BORDO DEI DISCHI VOLANTI   Lun Nov 19, 2007 1:01 am

George Adamski
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
TESEO
Admin
avatar

Numero di messaggi : 577
Data d'iscrizione : 10.08.07

MessaggioTitolo: Re: A BORDO DEI DISCHI VOLANTI   Lun Nov 19, 2007 1:03 am




George Adamski
Un racconto tratto dal suo libro "a bordo dei dischi volanti"
I suoi amici E.T. Ramù e Firkon raccontano in sintesi...la storia del nostro pianeta e della nostra presenza in esso.







Quando si scopre che un pianeta si è evoluto al punto di essere adatto per ospitare gli esseri umani, e prima o poi tutti i pianeti raggiungono tale fase, i viaggiatori lo fanno sapere agli abitanti di altri mondi e dei mondi di altri sistemi. Si cercano volontari disposti ad andare a colonizzare quei mondi nuovi. Allora, grandi navi trasportano questi volontari, con a bordo tutta l'attrezzatura essenziale, e li trasferiscono sul nuovo pianeta. Vengono poi effettuati altri viaggi per portare ai pionieri l'equipaggiamento e le provviste necessarie. Inoltre, i coloni sono riportati i loro pianeti natali. In questo modo si aprono nuovi canali di espressione, e nello stesso tempo un mondo nuovo viene abitato dall'umanità.

La Terra è stato il più lento, tra i pianeti del nostro sistema, a raggiungere lo stadio adatto per ospitare la vita umana. I primi abitanti della Terra vi furono trasportati da altri pianeti. Ma dopo non molto tempo, qualcosa di inatteso si verificò nell'atmosfera che circonda la Terra , e gli immigrati si resero conto che, nel giro di pochi secoli, le condizioni di questo mondo sarebbero divenute sfavorevoli. Di conseguenza i primi abitanti della Terra, salvo poche eccezioni, caricarono tutti i loro averi sulle astronavi, e partirono per altri mondi. I pochi che decisero di rimanere si lasciarono andare, nella bellezza lussureggiante e nell'abbondanza di questo mondo nuovo, e non cercarono di meglio. A poco a poco, si accontentarono di vivere in grotte naturali, e si persero negli annali del tempo.

Sulla vostra Terra non esiste alcuna traccia di quegli antichi abitanti, se non nella mitologia di una delle vostre razze, in cui il ricordo di quella prima civiltà viene tramandato nel nome del dio Tritone, così chiamato dall'antica razza di Triteria.

Poco dopo la sparizione dei pionieri dello spazio, molti cambiamenti naturali si verificarono sulla superficie terrestre. Alcuni territori vennero inghiottiti dalle acque, mentre altri affioravano. Poi il mondo fu di nuovo pronto per ospitare gli esseri umani. Ma questa volta, date le condizioni che ancora prevalevano nei dintorni, non si cercarono volontari. Un'altra condizione che avevamo osservato con interesse, mentre seguivamo la formazione e lo sviluppo del pianeta Terra fu la formazione di un'unica luna, quale sua compagna. Secondo le leggi naturali, questo avrebbe determinato una situazione di squilibrio, a meno che, in futuro, non si formasse un'altra luna, come complemento della minuscola compagna di un mondo in fase di sviluppo.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
TESEO
Admin
avatar

Numero di messaggi : 577
Data d'iscrizione : 10.08.07

MessaggioTitolo: Re: A BORDO DEI DISCHI VOLANTI   Lun Nov 19, 2007 1:05 am

L'uomo è una creatura molto strana. E questo vale dovunque si trovi, in tutto l'immenso Universo. Per quanto, nel complesso, la razza dell'uomo preferisca vivere in pace e in armonia con tutta la creazione, qua e là alcuni sviluppano un ego personale ed un istinto possessivo, e per avidità desiderano di assumere il potere su altri uomini. Questo può accadere persino sui nostri mondi, nonostante l'insegnamento che ordina all'uomo di vivere in armonia con la legge divina.

E benché sappiamo a quali mali portino tali atteggiamenti, non possiamo vincolare in acun modo questi nostri fratelli. Perciò, molti secoli fa, in un raduno di maestri di saggezza di molti pianeti, venne deciso di spedire quegli egoisti su pianeti nuovi, capaci di sostentare gli esseri umani. In questi casi, per l'esilio dei colpevoli viene prescelto il pianeta che, nei vari sistemi, presentava lo sviluppo più lento.

Perciò, per le ragioni che le ho appena ricordato, nel nostro sistema venne prescelta la Terra quale patria degli indisciplinati provenienti da molti pianeti, all'interno e all'esterno del nostro sistema. Gli esiliati erano quelli che voi, sulla Terra, chiamate “turbolenti”. Non potevamo né ucciderli né imprigionarli, poiché questo è contrario alla legge universale. Ma poiché quelle persone avevano tutte un'indole prepotente, si pensò che, siccome nessuna avrebbe ceduto all'altra, alla fine sarebbero state costrette a trovare una comune armonia. Questa è la vera origine delle vostre “dodici tribù” originarie della Terra.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
TESEO
Admin
avatar

Numero di messaggi : 577
Data d'iscrizione : 10.08.07

MessaggioTitolo: Re: A BORDO DEI DISCHI VOLANTI   Lun Nov 19, 2007 1:06 am

Costoro furono dunque radunati a bordo di astronavi provenienti da molti pianeti e furono trasportati sulla Terra, senza equipaggiamento e senza attrezzi, che vengono invece consegnati ai volontari. Tutti avevano imparato, nei loro mondi, a conoscere il suolo, i minerali, l'atmosfera e le molte altre cose necessarie per la sopravvivenza. Qui, su questo mondo nuovo, avrebbero dovuto servirsi della loro conoscenza, e ricominciare daccapo, solo con quello che offriva loro la natura stessa. Lo scopo era di costringerli a lavorare e a fare ricorso alle proprie risorse, nella speranza di ricondurli poi tra tutti coloro che eseguono la volontà del Creatore.

Sono questi gli “angeli caduti” della vostra Bibbia: gli umani che caddero da un elevato livello di vita e gettarono i semi delle condizioni che tuttora esistono nel vostro mondo. Per parecchio tempo, dopo avere trasportato costoro sulla Terra, i nostri, provenienti da molti mondi, si recarono spesso a visitarli, per aiutarli e soprattutto per guidarli, nella misura in cui essi lo permettevano. Ma essi erano individui alteri e sprezzanti, e non accettarono con entusiasmo l'aiuto da noi offerto. Tuttavia, dopo i primi scontri, per qualche tempo riuscirono a coesistere abbastanza bene. In quell'epoca la Terra era veramente un “Giardino dell'Eden”, poiché vi era grande abbondanza di tutto e la natura era prodiga dei suoi doni di cibo e di altre cose necessarie alla vita.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
TESEO
Admin
avatar

Numero di messaggi : 577
Data d'iscrizione : 10.08.07

MessaggioTitolo: Re: A BORDO DEI DISCHI VOLANTI   Lun Nov 19, 2007 1:07 am

Presi dalla gioia suscitata in loro da questo nuovo mondo, gli esiliati incominciarono a vivere nella pace e nella felicità, e sugli altri pianeti questo causò grande soddisfazione. Poi, come narra la vostra Bibbia, l'uomo mangiò il frutto dell'albero della “conoscenza del bene e del male”, e incominciarono i dissidi e le divisioni, L'avidità e il desiderio di possesso si scateneranno di nuovo tra gli uomini, che si volsero l'uno contro l'altro.

Con il trascorrere del tempo e con l'aumento della popolazione, dalle tribù originarie vennero individui autoelettesi che incominciarono a discriminare tra le varie razze. Ciascuno pretendeva di dominare l'intera popolazione, sostenendo di provenire da un pianeta più progredito di tutti gli altri, e di avere di conseguenza il diritto di assumere il potere.

Continuammo a visitare questi fratelli erranti, sempre nella speranza di aiutarli a ritornare a rapporti fraterni, Con l'andare del tempo, tuttavia, le regole che essi si erano imposte divennero sempre più forti, e i nostri tentativi sempre più inutili. Le divisioni aumentarono e crebbero, e alla fine determinarono l'istituzione di quelle che oggi voi chiamate “nazioni”.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
TESEO
Admin
avatar

Numero di messaggi : 577
Data d'iscrizione : 10.08.07

MessaggioTitolo: Re: A BORDO DEI DISCHI VOLANTI   Lun Nov 19, 2007 1:11 am



L'istituzione delle nazioni separò ancora più profondamente i fratelli dai fratelli, e l'intera umanità smise di vivere secondo la legge Divina.

In seguito a queste divisioni, sorsero molte diverse forme di culto. Anche allora, tuttavia, noi continuammo a mandare altri in missione, nella speranza di aiutare i nostri fratelli della Terra. Furono gli uomini conosciuti come “messia”, e avevano il compito di aiutare i loro fratelli terrestri a ritornare alla comprensione di un tempo. In ciascuno di questi casi, attorno ai saggi si raccoglievano alcuni seguaci; ma essi venivano sempre annientati da coloro che pure erano venuti qui per servire. Gli abitanti di tutti i mondi che si sono evoluti, grazie ad uomini e donne offertisi volontari per questo servizio, hanno continuato a progredire. Hanno vissuto come l'Infinito Creatore voleva che vivessero i suoi figli. Sono cresciuti e si sono moltiplicati per adempiere la volontà del Padre. Ogni volta che un gruppo di volontari lascia il proprio mondo per avventurarsi su di un pianeta nuovo, dopo che la Mano Divina lo ha preparato rendendolo adatto ad ospitare esseri umani, entrano in pratica in una scuola di esperienza, grazie alla quale acquistano una comprensione anche più grande dell'Universo totale. In questo modo si rendono degni di un continuo avanzamento verso livelli sempre più elevati di espressione e di servizio
.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
TESEO
Admin
avatar

Numero di messaggi : 577
Data d'iscrizione : 10.08.07

MessaggioTitolo: Re: A BORDO DEI DISCHI VOLANTI   Lun Nov 19, 2007 1:12 am

Il lavoro pesante, così come lo conoscete voi sulla Terra, non ha parte nella loro vita, perché, non appena gli abitanti di un pianeta incominciano a lavorare secondo la volontà del loro Creatore, a loro volta gli elementi si pongono al loro servizio.

Sulla Terra si verifica esattamente il contrario. Infatti, attraverso l'autoesaltazione e la perversione della legge naturale, l'uomo volge gli elementi contro se stesso. L'uomo che fa guerra all'uomo è uno degli esempi più cospicui di questa verità, poiché rivolge ai fini distruttivi le energie che il Creatore aveva destinato invece al suo benessere.

E' appunto questa la differenza fondamentale tra gli abitanti della Terra ed i popoli degli altri pianeti. L'uomo terrestre ha ripetutamente raggiunto certe vette, ma soltanto per precipitare in un'altra fase di distruzione che, mediante l'uso innaturale degli elementi, ha annientato tutto ciò che aveva costruito.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
TESEO
Admin
avatar

Numero di messaggi : 577
Data d'iscrizione : 10.08.07

MessaggioTitolo: Re: A BORDO DEI DISCHI VOLANTI   Lun Nov 19, 2007 1:14 am

Qua e là, un singolo individuo riesce ad innalzarsi al di sopra della maggioranza del vostro mondo, poiché spetta a ciascuno di accelerare o di rallentare la propria evoluzione. Soltanto quando, attraverso i propri errori, gli uomini della Terra avranno imparato che ciò che considerano la loro forza è in realtà debolezza, se usata contro l'Intelligenza Divina, e che la loro “saggezza” è soltanto confusione contraria all'Onniscenza, saranno pronti finalmente a ritornare in seno alla grande comunità.

Nel frattempo, noi stiamo all'erta più che mai, pronti a ricevere l'appello, la richiesta di aiuto che può venirci rivolta dagli uomini della Terra con sincero desiderio, perché essi continuano ad essere i nostri fratelli.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: A BORDO DEI DISCHI VOLANTI   

Torna in alto Andare in basso
 
A BORDO DEI DISCHI VOLANTI
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Dischi metallici da produzione di anelli verniciati: sottoprodotti o scarti?
» Cronotachigrafo: alternanza di guida di mezzi soggetti e non soggetti all'uso obbligatorio
» Fabbro?Rifiuti pericolosi?
» "stelle filanti" sulla torta di compleanno
» Documentazione necessaria al trasporto rifiuti

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
THE KNIGHTS :: THE KNIGHTS FORUM :: Kosmos-
Vai verso: